Ottobre 6, 2021

Day

C037 – Indicazioni organizzative

  • Per i docenti, in caso di uscite anticipate, l’annotazione sul registro avviene da parte del docente dell’ora in cui avviene l’uscita.
  • In caso di uscite anticipate per attività sportive è possibile l’uscita autonoma anticipata previa consegna al coordinatore di classe di autorizzazione scritta e in firma autografa da parte dei genitori (anche cumulativa, con indicazione di giorni ed orario), corredata da documentazione della società sportiva; è necessaria la giustificazione nel registro elettronico per ogni singolo giorno di uscita anticipata.
  • A meno di emergenze da parte della scuola e di attività sportive, gli alunni minorenni non possono uscire anticipatamente in maniera autonoma, ma solo ritirati dei genitori o da delegati maggiorenni
  • Registro elettronico. Si fa presente che sono attivate due tipi di password, genitore e studente: il solo accesso “genitori” permette la giustificazione delle assenze. I genitori sono responsabili delle proprie credenziali che, per nessun motivo, devono essere cedute agli studenti.
  • Attraverso le funzionalità del Registro Elettronico i genitori sono tenuti ad aggiornarsi rispetto alle valutazioni didattiche dei propri figli, così come alla lettura delle varie comunicazioni/annotazioni/note disciplinari: ove previsto, si raccomanda di dare conferma di lettura. È infatti preciso dovere dei genitori e di chi detiene la responsabilità genitoriale informarsi sull’andamento scolastico dei propri figli (si raccomanda di fare riferimento a quanto indicato nel Piano dell’Offerta Formativa rispetto alla valutazione degli apprendimenti), in tutti gli aspetti e le situazioni. D’altro lato, i docenti sono a disposizione per chiarimenti e approfondimenti. 
  • Attraverso il Registro Elettronico vengono comunicate eventuali uscite anticipate, come ultima ratio, a causa dell’impossibilità di sostituzione dei docenti assenti. Pertanto i genitori controlleranno il Registro elettronico in corso di mattinata.
  • Non sono possibili entrate dopo le ore 9,40 (massimo alle ore 10,40 solo per motivi medici documentati)
  • Per il turno in entrata alle 9,40 non sono possibili tolleranze orarie
  • Per le sole classi quinte, in caso di assenza dei docenti delle prime ore, è possibile l’entrata dalla terza ora, comunicata la mattina stessa.
  • Gli studenti che hanno scelto lo studio individuale come alternativa all’insegnamento della Religione Cattolica, svolgeranno l’attività di studio autonomo restando materialmente nella classe di appartenenza (per motivi di vigilanza e di tracciamento dei contatti).
  • In caso di scelta di studio individuale, con orario di religione in prima o ultima ora, sono possibili entrata posticipata o uscita anticipata dall’11 ottobre, previa autorizzazione dei genitori da inviare tramite Registro elettronico, controllata dal coordinatore di classe.
  • Si ricorda che non è possibile l’utilizzo dei distributori da parte degli studenti per motivi legati al divieto di assembramenti; i collaboratori scolastici sorveglieranno su tale divieto e gli studenti provvederanno a portare le merenda da casa.
  • È obbligatorio l’utilizzo di mascherine chirurgiche per tutti e in qualunque situazione, a meno di successive nuove indicazioni in merito.
  • Si ricorda il rispetto del distanziamento minimo di 2 metri durante le attività di ed. fisica, sia in palestra che all’esterno.
  • Da normativa nazionale vigente, l’attività didattica è IN PRESENZA: la DAD è consentita solo in caso di positività, isolamento o quarantena e non per altre tipologie di assenza.
  • I colloqui con i genitori, che inizieranno a novembre, saranno svolti attraverso contatto telefonico o videocall (in base alla scelta del docente): non sarà utilizzato lo scambio di informazioni via mail.
  • Le assenze vanno giustificate entro 5 giorni; dopo i 5 giorni i docenti dovranno rifiutarle o lasciarle in sospeso.
  • Rispetto alla somministrazione di farmaci a scuola si fanno presenti le due possibili casistiche:
  • auto somministrazione da parte degli studenti – deve essere autorizzata dal DS a seguito di presentazione in segreteria della dichiarazione da parte dei genitori che assumono la responsabilità di tale procedura, messa in atto dai propri figli;
  • somministrazione da parte dei docenti (solo per farmaci salva-vita) – possibile solo dopo che i docenti avranno partecipato allo specifico corso di formazione organizzato dalla ASL. Il corso viene attivato su richiesta del DS, a seguito di presentazione di apposita domanda da parte dei genitori. Dopo la formazione, i docenti potranno somministrare il farmaco e verrà inviata la documentazione medica da conservare in modo riservato, segnalando nel registro la presenza di alunno con possibile necessità di assunzione farmaco.
  • In caso di rientro da situazione di positività, di isolamento o quarantena, sarà necessario fornire certificazione medica (al DS via mail e al docente della prima ora in cartaceo): l’esito del tampone non è richiesto e non è titolo per la riammissione a scuola.
  • La riammissione a scuola dopo assenza scolastica di più di 5 giorni (senza conteggiare i giorni festivi e iniziali dell’assenza) sarà consentita previa presentazione di idonea certificazione medica (CONTROLLATA DAL DOCENTE DELLA PRIMA ORA e CONSEGNATA AI REFERENTI DI PLESSO) del PLS/MMG, secondo quanto disposto dalla Legge regionale 22 ottobre 2018, n. 7 (art. 68) – nota Regione Lazio del 15/9)2021. In caso i 5 giorni siano dovuti a motivi diversi da malattia, le assenze dovranno essere preventivamente comunicate dalla famiglia senza certificato di riammissione.
  • Non dovranno essere consegnati ai docenti certificati medici (oltre quelli per la riammissione) o valutazioni specialistiche: tutto quanto relativo a queste casistiche va consegnato in segreteria

Si coglie l’occasione per porgere cordiali saluti.

Il Dirigente Scolastico
Dott.ssa Cristina Costarelli

Circolare pubblicata alle ore 16:41